Referendum 2 giugno 1946. Opinioni a confronto

Cosa ci ha insegnato la Storia che può aiutarci a comprendere il presente? Storiainpodcast affronta i grandi temi del passato mettendo a confronto opinioni diverse di autorevoli esperti.

La nascita della Repubblica Italiana avvenne 75 anni fa, il 2 giugno 1946, in seguito ai risultati del referendum istituzionale indetto quel giorno per determinare la forma di governo dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. 12,7 milioni di italiani e italiane (quell’anno chiamate per la prima volta alle urne) scelsero di vivere in una Repubblica, contro i 10,7 che misero la croce sullo stemma sabaudo, scegliendo la Monarchia. La Repubblica vinse con 2 milioni di scarto, un ampio margine che tuttavia non venne ritenuto sufficiente da chi gridò alla frode e presentò ricorso per rifare le elezioni.

Storiainpodcast ne ha parlato con Aldo Alessandro Mola (storico) , autore di “Monarchia o Repubblica? Quel 2 giugno ’46. La storia del referendum che non c’è nei libri di storia” in edicola con Il Giornale e Dino Messina (Giornalista e saggista) , autore di “2 giugno 1946. La battaglia per la Repubblica”, in edicola con il Corriere della Sera.

Conduce Francesco De Leo

  • 2 giugno ’46. Cosa significò per la storia d’Italia? (Prima parte).
  • 2 giugno ’46. Fu un referendum regolare? (Seconda parte).
  • 2 giugno ’46. L’eredità di Casa Savoia (Terza parte).
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.